« Dopo le primarie | Home | Il mendicante e lo psicanalista »

Grandi ritorni

Su sollecitazione di Roberto e altri, pensavo di rinnovare un vecchio classico del blog, la Scemenza della Settimana. Direi che senz'altro non si può negare un posto di spicco, in simile glorioso cimento, a questo signore, il quale, dinanzi al fatto che quello di Grillo è un partito privato, con regole private, simbolo privato, e un programma (ammesso che esista) anch'esso privato, trova modo di concentrarsi, udite udite, sulla 'qualità' dei candidati selezionati tramite le Parlamentarie. Che dire? Uno che ha proprio capito tutto.

TrackBack

TrackBack URL per questo post :
http://www.urbiloquio.com/cgi-bin/mt/mt-t.fcgi/241

Commenti

Bene anzi male!

Ti propongo grillo con "chi pensa che sono antidemocratico vada fuori dalle palle"

Non è magnificamente fascista? C'è tutto, la minaccia, l'uso virile della parolaccia, il culto della personalità del grande capo, il disprezzo per ogni critica o dissenso...

Roberto | 12.12.12 09:21

Ah be', certo. L'unico problema che vedo a chiamare Grillo fascista, è che non vorrei che si pensasse che il pericolo sia lui. Invece lui è solo un sintomo, il problema è molto più vasto.

Luca | 12.12.12 11:49

Mah secondo me si tratta di chiamare le cose con il loro nome e grillo è un pericolo

Roberto | 12.12.12 13:37

Il tutto scritto prima di aprire il giornale di oggi...

Roberto | 12.12.12 13:47

Grillo è un pericolo, ma non più di quanto lo sia - per esempio - un 'giornalismo' che un anno fa scriveva: "Berlusconi non è stato destituito dal Quarto Stato di Pellizza da Volpedo, o dalla Fiom con le bandiere in resta, o dagli indignati vittoriosi e costituiti in Direttorio in collegamento con Santoro; ma da una vecchia élite borghese con i capelli bianchi, disgustata dal populismo becero e dalla mancanza di stile e di talento (la forma è anche sostanza) della classe dirigente di centrodestra ." Pensi che QUESTA sinistra, per cui la 'vecchia élite borghese' va male se dice che bisogna ridurre il debito pubblico (quando si è abbastanza colti per sapere cos'è il deb. pub.) ma va benissimo se decide di scaricare Berlusconi, ovviamente al di fuori di ogni regola democratica (lasciamo perdere che quest'ultima è una cazzata: Serra lo sta dicendo e tanto basta), e Berlusconi va tanto male e ci ha distrutto ma va scaricato perché manca "di stile e di talento", come se fosse un sarto alla moda o un regista, sia meno pericolosa di Grillo?

Luca | 12.12.12 14:19

Ah, quanto a scemenze il post di grillo di ora è da manuale: link

Luca | 12.12.12 16:54

Beh, sì, Luca, è meno pericolosa di Grillo perché, alla fine, non va in parlamento.
E se il problema è il "brodo culturale" in cui si movono Serra e Grillo, allora va notato che è lo stesso: cosa fare è un problema degli altri, io protesto e faccio argute battute (infatti entrambi si presumono comici).
Con la differenza che, mentre Serra si limita a più o meno faceti scritti su Rep. Grillo è stato capace di mettere su un movimento che gli ha già fruttato i primi successi elettorali.

Stefano | 18.12.12 10:22

OK, allora ci faccio un post apposito, dove parlo anche della mirabile intervista di rep ieri a Goffredo Fofi e allo spettacolo di benigni sulla costituzione-più-bella-del-mondo

Luca | 18.12.12 14:14

Nice try Stefano, ma sono anni che dico a Luca questa cosa senza convincerlo.
:-)

Roberto | 18.12.12 20:23

Comunque su una cosa credo che Luca abbia ragione, e Luca correggimi se interpreto male il tuo pensiero, è che senza serra fare il grillo che raccoglie folle sarebbe più difficile. Il che non toglie che grillo va in parlamento e serra no (e comunque ogni tanto serra è divertente mentre grillo non mi strappa un sorriso dai tempi di te lo do io il Brasile)

Roberto | 18.12.12 20:27

Sì Rob, hai ragione, è quel che dico. Aggiungo che OGGI 'Serra' (impiego il nome per designare tutti quelli come lui) è probabilmente superfluo per quanto riguarda Grillo - questo continuerebbe a esistere anche senza Serra - ma certo Grillo non sarebbe mai nato senza Serra. E comunque porsi il problema non ha senso: Grillo e Serra sono un effetto delle stesse cause, sono un sintomo del medesimo male, ci saranno sempre i Serra e i Grillo (prima c'è stato Berlusconi, ora c'è Grillo, domani chissà).

Luca | 18.12.12 20:43

Ciò, no xe che te ga leto un po' massa roba sule profesie dei maya? ;-)

Stefano | 18.12.12 22:22

cretino :)

Luca | 18.12.12 23:05

Scrivi un Commento